BOLLICINE
Ferrari Spumanti SpA
2018-2020
Heritage Marketing
Archivio Digitale

Lavorare sugli archivi di Cantine Ferrari rivela una memoria storica in cui le bollicine incontrano l’arte, la cultura, lo spettacolo, lo sport, la vita pubblica italiana e internazionale.

Un marchio entrato nella memoria collettiva

Era il 1902 quando Giulio Ferrari fondò a Trento l’azienda vitivinicola destinata a diventare un brand riconosciuto a livello internazionale. Metodo classico, eccellenza qualitativa, capacità di conquistare i gusti delle platee più importanti e di accrescere il prestigio del marchio decennio dopo decennio: sono i fattori che hanno generato una storia aziendale con pochi eguali in Italia. Intervenire con operazioni di censimento, riordino e digitalizzazione sugli archivi delle Cantine Ferrari significa dare valore ad un patrimonio immenso di relazioni pubbliche, incontri, articoli e monografie, immagini, citazioni, marchi e premi.

Dall’archivio fisico al digitale: riordino, censimento, catalogazione, digitalizzazione

L’intervento sull’archivio Ferrari è stato svolto a partire dall’attivazione di un software archivistico di catalogazione in cloud, e successivamente dalla registrazione dei dati relativi ai materiali, suddivisi nelle varie tipologie: rassegna stampa, libri, cliché, menu, diplomi, cataloghi dell’enoteca Lunelli. L’operazione ha riguardato la catalogazione e digitalizzazione di oltre 4.000 materiali di archivio. Il censimento ha riguardato materiali archivistici di varie tipologie: documentazione storica, corrispondenza, marketing e comunicazione, fotografie, packaging, etichette, CD/DVD/VHS, cliché, brochure aziendali.

Next Story
Gebrüder Thonet Vienna - Anatomia di un mito